Un invito gentile alla disobbedienza / Unlearning di Lucio Basadonne
Promosso da Unlearning - Il primo film autodistributo in sala con Movieday

Sabato 16 aprile 2016 ore 15.30
CineTeatro Baretti - Sala unica, Via Giuseppe Baretti, 4, Torino

Reduce dal successo dei maggiori festival di documentario Italiani (Marcellino de Baggis, Terra di Tutti, Genova Film Festival, Versus Film Festival, Cinemambiente, Visioni italiane) Unlearning si autodistribuisce in sala anche a Torino con MOVIEDAY, la prima piattaforma web che permette a chiunque di organizzare proiezioni al cinema. Il nostro è un progetto nato dal basso, e vuole mantenere la stessa linea. Volete vedere al cinema la nostra storia? Abbiamo lasciato la nostra casa di città per fare un viaggio di sei mesi senza spendere denaro... La nostra bimba di 6 anni era con noi! Baratto, autostop, scambio lavoro con circhi, ecovillaggi, comuni... E come siamo tornati? Venite a scoprirlo :) Unlearning è un invito gentile alla disobbedienza, una proposta per tutte le famiglie che si chiedono se un vero cambiamento è possibile. Se vuoi vederlo, diffondi e prenota i tuoi biglietti qui! Ci serve il tuo aiuto! Chi prenota il biglietto online, permette la conferma dell'evento si assicura il posto, paga di meno... è amato di più <3

UNLEARNING
(Unlearning)

DOCUMENTARIO - 2015, 73 minuti

REGIA Lucio Basadonne
Digitale - in versione italiana
Film manifesto della Sharing Economy, Unlearning - "disimparare" - è il concetto chiave delle trasformazioni socio-economiche che stanno investendo il mondo intero. Un'opera italiana, fondamentale nella storia del cinema documentario, che sta girando il mondo con il passaparola, ovviamente. Unlearning è il viaggio di Lucio, Anna e Gaia attraverso ecovillaggi, comunità, famiglie itineranti per conoscere chi ha avuto il coraggio di cambiare. Un documentario familydriven che racconta il punto di vista non certo oggettivo di un’ ansiosa insegnante in aspettativa, un regista televisivo stanco di format ripetitivi e una bambina di 5 anni in balia degli eventi. Sei mesi di viaggio al costo di poche centinaia di euro: per realizzare il progetto la famiglia ha usato il baratto scambiando competenze, casa, oggetti e tempo… Senza un’autovettura a disposizione hanno dovuto arrangiarsi con il carpooling, percorrendo così oltre 5000 Km in compagnia di sconosciuti; hanno vissuto ogni nuovo incontro come una possibilità, imparando a lasciare a casa paranoie, retaggi culturali imposti, prestandosi a dare una mano nei modi più disparati per ottenere vitto e alloggio: dallo zappare la terra al vendere zucchero filato, vivendo ogni occasione per crescere come famiglia, per capire davvero cosa conti in una squadra per definirsi tale. Un documentario sulla fiducia, su un’Italia di uomini, donne e bambini che, all’omologazione, hanno risposto facendo della propria esistenza un inno alla diversità per aprirsi al cambiamento.
ATTENZIONE!
Questo evento è stato svolto.