Film in catalogo

HOW DO YOU FILM?
Dicci come ti senti e ti suggeriremo che film scegliere.

Com'è NATO un golpe: il caso Moro

Tommaso Cavallini
2020, 99 min
🗓️ Data di uscita: 26/07/2020 🔎 Temi: politica, storia italiana 🎯 Target: appassionati politica, associazioni, giornalisti 💡 Suggerimenti, ricorrenze: Anniversario morte Moro (9 maggio) L'agguato di via Fani è un'azione di guerra non convenzionale che vede anche la presenza di un berretto verde statunitense. Un vero golpe orchestrato dagli Usa e dalla NATO, con l'aiuto di apparati occulti e i servizi segreti dei maggiori Paesi Europei, per dare un colpo mortale alla democrazia e alla Costituzione italiana. La sequela di false informazioni fatte circolare dai brigatisti - con la regia del Sisde e settori della destra Dc - e i nuovi dati acquisiti, dimostrano che Moro durante i 55 giorni del sequestro non è mai stato custodito dai brigatisti e che vi sono state più prigioni in cui è stato detenuto. Nel documentario una nuova analisi balistica per fare luce sulla dinamica dell'attacco, un filmato inedito che svela la targa di un'auto presente in via Fani il 16 marzo 1978 di cui le indagini non hanno mai tenuto conto e l'ex agente Sismi "fonte Beirut2", intervistato da Carlo Palermo, che riferisce di una foto scattata a Moro in un cortile durante la prigionia, a conferma del fatto che il presidente della Dc doveva morire e non per mano delle Brigate rosse, di come la guerra fredda era diretta da gruppi che controllavano sia Washington sia il Cremlino. Con interviste a: Carlo Palermo, Sergio Flamigni, Carlo D'Adamo, Rita Di Giovacchino, Marcello Altamura, Martino Farneti
SCHEDA FILM

Edoné: la sindrome di Eva

Matilde Cerlini, Enrica Cortese, Claudio Pauri, Lorenzo Rossi, Filippo Sabarino
2020, 65 min
🗓️ Data di uscita: 11/2020 🔎 Temi: sessualità, educazione sessuale, consenso, piacere, adolescenza 🎯 Target: scuole, centri e associazioni per ragazzi 💡 Suggerimenti, ricorrenze: Giornata internazionale del benessere sessuale (04/09) Cinque adolescenti di oggi, una festa proibita, l'arrivo della polizia, la fuga in un bosco sospeso nel tempo, una strana casa che sembra uscita dagli anni 70 della rivoluzione sessuale, un diario misterioso, un segreto di famiglia dimenticato da anni: una storia d'avventura, amicizia e scoperta, un viaggio senza tabù nel mondo dell'erotismo e del piacere. Il film è stato scritto, diretto e interpretato da noi, ragazzi fra i 18 e 24 anni ed è dedicato agli studenti delle scuole superiori e affronta temi a noi cari: Il consenso, l'identità sessuale, il sexting, il BDSM, il diritto al piacere e l'erotismo nell'arte. Non sappiamo la date ma abbiamo la sala cinematografica è sicura! Saranno veri e propri eventi in cui trasformeremo per una notte la sala cinematografica in un luogo di incontro sui temi della sessualità e del diritto al piacere. Ti fidi a prendere il biglietto in anticipo? Per ringraziarti della fiducia e del supporto ai cinema e ai film indipendenti, il biglietto è a metà prezzo! Ah, un'ultima cosa: Il sesso di solito non ha età, questa volta sì: consigliamo la visione a un pubblico minorenne.
SCHEDA FILM

30.000 Miglia al Traguardo

Gia Marie Amella e Giuseppe Mangione
2019, 79 min
🗓️ Data di uscita: 10/2020 🔎 Temi: mare, gare di vela, solitarie in mare Golden Globe Race 🎯 Target: scuole di vela, Lega navale, associazioni di tutela del mare 💡 Suggerimenti, ricorrenze: Giornata nazionale del mare (11/04), Giornata internazionale del Mediterraneo (08/07), Giornata mondiale del mare (29/09) Francesco Cappelletti viene dall’entroterra toscano ma sin da piccolo sogna di navigare negli angoli più remoti del mondo. Nel 2017, abbraccia la possibilità di realizzare il suo desiderio iscrivendosi ad una delle gare più estreme--e controverse--nella storia della vela moderna: la Golden Globe Race 2018, una regata in solitario, senza scalo e senza assistenza lungo una rotta di 30.000 miglia nei mari più tempestosi del globo. Ma prima di arrivare alla linea di partenza Francesco dovrà affrontare una serie di ostacoli notevoli. Senza uno sponsor principale all'orizzonte che lo aiuti a coprire gli alti costi di ristrutturazione del suo yacht d'epoca, 007, e le relazioni personali in bilico, Francesco inizia a chiudersi nel suo mondo, più determinato che mai a realizzare questo sogno. 30.000 Miglia al Traguardo è il primo lungometraggio italiano della statunitense Gia Marie Amella e Giuseppe Mangione che vantano una lunga collaborazione nel campo televisivo sia all’estero che in Europa. Un incontro e l’amicizia con Cappelletti li ha convinti a raccontare questa avventura e farla narrare in prima persona dal protagonista--un’odissea piena di colpi di scena ed emozioni che trascina lo spettatore in questo mondo affascinante dello sport estremo.
SCHEDA FILM

Hambachers

Leonora Pigliucci e Claudio Marziali
2019, 47 min
🗓️ Data di uscita: 02/2020 🏆 Premi: Menzione speciale Bei Doc Bellaria Film Festival 2019 🔎 Temi: resistenza ecologista, attivismo ecologista, disobbedienza civile 🎯 Target: associazioni di attivismo ecologista 💡 Suggerimenti, ricorrenze: Giornata nazionale degli alberi (21/09), Giornata mondiale di azione per la giustizia climatica (25/09), Giornata internazionale delle foreste (21/03), Giornata mondiale della terra (22/04) Hambach, foresta millenaria nel cuore d'Europa, è lo scenario di un esperimento unico di resistenza ecologista che si è fatta comunità e che, dall'alto delle case e dei villaggi sospesi sugli alberi, si oppone alle ruspe di RWE, la multinazionale che vorrebbe ridurre il bosco all'ennesimo bacino estrattivo per il carbone.Nasce così, spontaneamente, nel 2012, dall'incontro di attiviste e attivisti accorsi da tutta la Germania e l'Europa, la comunità della foresta, tutt'oggi vivace spazio di convivenza e laboratorio quotidiano di politica libertaria. Una dimensione un po' astratta e apparentemente senza tempo, fondata su una scelta di radicale uguaglianza e amicizia anche con gli abitanti non umani del bosco, elevata ormai a simbolo dai movimenti ecologisti di mezza Europa. Il film è il viaggio emozionale per immagini e suoni alla scoperta di un modello di vita spartano e ricco allo stesso tempo, dell'utopia romantica di militanti che da anni tengono sotto scacco una gigantesca multinazionale, la seconda società elettrica del mondo, frapponendo i propri corpi tra gli alberi e le ruspe e l'immenso mostro meccanico che trasforma la foresta nell'oscura terra del Mordor del Signore degli Anelli di Tolkien, come là chiamano la parte di bosco già ridotta a deserto brullo. Una lotta, quella degli Hambachers, dal sapore antitecnologico, ma in realtà modernissima: j'accuse contro l'irresponsabilità dei colossi energetici mondiali e del loro predatorio modello di sviluppo, che nulla, salvo forse una consapevolezza diffusa che si faccia pratica di disobbedienza civile, sembra poter indurre a cambiare rotta.
SCHEDA FILM