Film in catalogo

HOW DO YOU FILM?
Dicci come ti senti e ti suggeriremo che film scegliere.

Il boss

Fernando Di Leo
1973, 105 min
Un killer agli ordini del boss mafioso Don Corrasco decima la famiglia rivale degli Attardi compiendo una strage in un cinema. I pochi scampati rapiscono la figlia del padrino di Lanzetta, don Giuseppe Daniello, chiedendo che quest’ultimo venga loro consegnato. Lanzetta, Corrasco e Daniello concertano un piano per contrattaccare... KILLER vs KILLER - Un boss recluta alcuni professionisti per rubare una preziosa formula chimica: un killer, Sterling, uno scassinatore, Jaffe, una cantante di night esperta in rapine insieme al suo partner, e un provetto autista, Ferrari. Il colpo va a buon fine, ma una volta entrato in possesso della formula, il committente cerca di far fuori il gruppo... "Il boss che nominalmente deriva da un romanzo americano di Peter McCurtin, ha di nuovo e di esaltante soprattutto questo, la giunzione impossibile tra la machine gun senza sentimenti che è Lanzetta e la libertina senza morale che interpreta la bella Antonia. Di Leo va cercato dove c’è e in questo caso lui è qui, dentro questo rapporto impossibile, la versione noir e da mattatoio di un Ultimo tango a Parigi che ancora non esisteva, che non può che andare a finire in un unico modo, e lo sappiamo fin dal principio, ma nondimeno ci spiace anzi ci mette un groppo in gola vedere il risultato di quella raffica sparata dentro alla porta che la centra, Antonia. A terra, lui le carezza per tre secondi la testa, poi si alza e va via: ecco l’immagine per il film. Fernando voleva creare i presupposti per qualcosa di diversamente intimo e racchiuso e prezioso – seppure in maniera feroce –, una bolla protetta che galleggia nell’aria nera e tempestante rosso della Palermo dei cadaveri martoriati, delle granate, dei tradimenti, delle stragi, delle connivenze. E che non può, alla fine, non dissolversi in uno scoppio. Anzi in un soffio" (Nocturno.it).
SCHEDA FILM